Italia - Atlante dei Tipi Geografici

Sotto l'alto patronato del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi

Italia - Atlante di tipi geografici

L'atlante non è al momento disponibile per la vendita

Editore:Istituto Geografico Militare
Notizie editoriali : Edizione: 2004 - Lingua: Italiana
Pagine: 868 - Formato: A3 - Dimensioni: 30.5 x 42.5 cm ISBN: 88-523-8913-X

Invia una Mail al servizio finanziario e commerciale

Consulta l'atlante on line


L´opera presenta una struttura articolata in tre parti distinte: la prima propedeutica, dedicata ai principali strumenti utilizzati per l´analisi geografica; la seconda tematica, composta dalle tavole illustrative dei tipi geografici considerati; la terza, comprendente indici ed elenchi, finalizzata ad un´agevole consultazione del testo. Nell´ambito della parte propedeutica, tre sono i temi sviluppati per offrire al lettore un´adeguata panoramica introduttiva e gli strumenti per un´approfondita e dettagliata consultazione. Con i saggi afferenti al tema “documenti cartografici” si forniscono utili informazioni sui diversi strumenti cartografici presenti nelle tavole dell´Atlante, nonchè alcune riflessioni sulle costituende “banche dati geografici ”, sui sistemi informativi geografici e sui limiti rappresentativi del documento cartografico. Il tema “normative toponomastiche”, che vuole essere un?utile integrazione alle cinque tavole che, nella seconda parte, sono dedicate all´argomento, presenta un inquadramento generale dell´attività di normalizzazione toponomastica avviata in sede internazionale dall´Organizzazione delle Nazioni Unite, delle norme applicate dall´Istituto Geografico Militare negli allestimenti cartografici alle varie scale e della legislazione toponomastica nazionale in materia. Il tema “elementi di climatologia” offre al lettore una panoramica sintetica dei principali agenti climatici, che condizionano o influenzano l´ambiente fisico ed antropico e i tipi geografici correlati. La seconda parte è costituita dalle tavole dei tipi geografici, ripartite in venti temi. I primi sette riguardano la geografia fisica nelle sue molteplici manifestazioni tipologiche: dal “modellamento dei versanti” alle diverse fenomenologie morfologiche (fluviale, costiera, glaciale, periglaciale, strutturale e vulcanica) ed al carsismo. Seguono i tre temi, dedicati a “bonifiche”, “suolo, vegetazione e parchi”, “agricoltura e allevamento”: la loro trattazione ha per oggetto i tipi geografici, nei quali la realtà fisica del territorio è stata plasmata o significativamente modellata dall´attività dell´uomo, modificatrice della superficie terrestre. I rimanenti dieci temi passano in rassegna il vasto campo degli studi geografici squisitamente “umani”, cui le precedenti edizioni dell´atlante non avevano assegnato adeguato spazio: cinque temi sviluppano la trattazione degli insediamenti (insediamenti rurali, centri abitati, abitati in dipendenza da condizioni ambientali, insediamenti di attività industriali e terziarie) ed uno mette a fuoco le “dinamiche di urbanizzazione”; altri due temi affrontano poi le questioni attinenti alle “vie e reti di comunicazione” ed alla illustrazione degli aspetti naturali ed antropici dei tipi inerenti al paesaggio ed ai beni culturali; “tipi di discontinuità territoriale” e “toponomastica” chiudono l´insieme delle tavole tematiche dell´atlante. Conclude l´opera la terza parte, costituita dal consueto apparato di indici ed elenchi delle illustrazioni e di tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione dell´Atlante.