Ortofotocarte

Ortofoto b/n digitale su CD o su carta
alla scala 1:5.000 e 1:10.000

 Ortofoto digitale di Trieste

Un compito del Servizio Telerilevamento (IGM - sede Marussi Novoli(FI)) è la produzione di Ortofoto digitali delle maggiori città italiane
(capoluoghi regionali e provinciali) in scala 1:5.000 e 1:10.000.
L'acquisizione del dato è ottenuta mediante scansione ad alta risoluzione (1800 dpi) di fotogrammi aerei con quota di volo intorno ai 5.000 metri per poter ottenere il dettaglio idoneo alla scala di produzione.
Nella fase di produzione dell'ortofoto attraverso il processo di ortorettifica viene utilizzato il DTM (modello digitale del terreno),
con passo 20 m, per correggere le variazioni di scala legate all'altimetria.
La georeferenziazione è effettuata utilizzando una serie di punti di controllo (GCP), in genere una decina, individuati sia sulla cartografia di riferimento che sull'immagine aerea da correggere, in base ai quali viene calcolata la funzione di trasformazione che consente il ricampionamento dell'immagine e la adatta al sistema di riferimento cartografico scelto (UTM ED50), associando quindi una coppia di coordinate immagine ad una coppia di coordinate terreno.
La localizzazione dei GCP avviene attraverso l'utilizzo di cartografia tecnica regionale in scala 1:5.000 e 1:10.000 .
Essendo l'area di interesse coperta da più fotogrammi questi sono sottoposti a miglioramento radiometrico allo scopo di uniformarli il più possibile per migliorare l'aspetto del mosaico finale.
Questi procedimenti si realizzano tramite operazioni di stretching dell'istogramma della distribuzione dei livelli di grigio.
Per inquadrare l'ortofoto nel sistema di riferimento scelto e facilitarne l'utilizzo vengono inseriti a margine il reticolato chilometrico,
il reticolato geografico e una serie di ulteriori informazioni.

Per visualizzare l'intero archivio delle ortofocarte clicca qui (formato pdf)